Tu sei qui: home > Turismo e sostenibilità
Area: Turismo e sostenibilità

Il turismo è ormai una delle principali industrie del Pianeta e in quanto tale può trasformarsi in grande risorsa economica e culturale ma anche in pericolose forme di neocolonizzazione oppure ancora causare pesanti impatti ambientali e socio-culturali. In quanto attività economica è vista come importante risorsa legata alle rigide leggi di mercato e di competitività, ma proprio in quanto tale abbraccia preoccupazioni legate alla protezione ambientale, l'eguaglianza sociale, la qualità della vita e la diversità.

Sotto la voce turismo si intendono soprattutto quelle attività finalizzate a valorizzare un territorio attraverso esperienze legate alle tradizioni, all'ambiente naturale, alla gastronomia e ai prodotti locali, che intrattengono un legame sia con il territorio stesso che con le comunità coinvolte.

Il tentativo di Paralleli è quello di avere nei confronti del Turismo un approccio olistico e integrato, che consideri sia gli aspetti di prosperità economica sia di equità e coesione sociale, oltre a quelli relativi al rispetto dell'ambiente in cui viviamo e delle culture con cui interagiamo. Si parla quindi di un turismo che comprende in sé le accezioni di Turismo sostenibile, responsabile etico e sociale.

Le prime attività di Paralleli nell'ambito del Turismo muovono dalla ricerca “Forme nuove di Turismo nel Mediterraneo” realizzata in collaborazione con l'Università di Genova nel quadro del progetto "Turismo equo" promosso dalla ong Cisv e finanziato dal ministero degli Esteri. La ricerca ha evidenziato criticità e positività di un nuovo approccio che sta sempre più prendendo piede nel campo turistico e che si riferisce al concetto di sostenibilità e valorizzazione delle tradizioni locali. La ricerca ha inoltre evidenziato la necessità di creare reti per poter agire sinergicamente e acquisire maggiore visibilità.
In quest'ottica Paralleli ha incrementato la sua attività di networking sollecitando e partecipando a diversi tavoli di lavoro e nuove reti. Paralleli è tra i fondatori di Tres (Sistema Tres Piemonte Turismo Responsabile e sociale) e della neonata Earth (European Alliance for Responsible Turism and Hospitability).


News dell'area

Pubblichiamo la recensione uscita su  www.babelmed.net di “Revolution without Revolutions? The challenges of tourism sector in Tunisia”, il volume curato da Rosita di Peri, docente all’Università di Torino, Dipartimento di Cultura, Politica e Società e Raffaella Giordana, project manager nel turismo all’Istituto Paralleli nell'ambito di un progetto finanziato dalla Fondazione Crt.

Accorciare le distanze tra Italia e Turchia facilitando le procedure di ingresso nel Belpaese. Accrescere la presenza degli investitori italiani anche nel settore turistico. E' quanto chiedono a gran voce gli operatori turchi che in questi giorni a Istanbul hanno incontrato una missione di imprenditori italiani organizzata da Isiamed, Istituto Italiano per l'Asia e il Mediterraneo, in collaborazione con l'Ufficio Cultura e Informazione dell'ambasciata di Turchia a Roma.

Abdellatif Taboubi - Tunisi

Il settore del turismo attraversa, a partire dal 2011, una crisi notevole che si manifesta in particolare nelle scarse prenotazioni turistiche, nella regressione del numero dei turisti e nell’indietreggiamento del numero dei pernottamenti. Per superare questa crisi, l’ambito professionale si sforza di reagire e organizza in Tunisia eventi e saloni e all'estero campagne di promozione della destinazione “Tunisia”.

Mare Nostrum has awarded three architectural students in Lebanon and three in Malta for their works. The ‘Architectural Idea Consultation’ had been conceived by the Mare Nostrum project – within the Euromed Heritage 4 programme – with the purpose to receive suggestions from university students for the aesthetic improvement and environmental upgrading of public spaces and city life.

Dal 10 al 13 dicembre si svolgerà in Libano l'ultimo incontro internazionale del progetto europeo Mare Nostrum.

Intervista a Fabrizio Fuccello, coordinatore scientifico del progetto europeo Mare Nostrum, di cui Paralleli è partner e responsabile della creazione di un virtual tour che unisce sei città porto delle rotte fenice.

leggi tutte..

Gli approfondimenti di Paralleli
Le iniziative di Paralleli
Le pubblicazioni di Paralleli
Pubblicazioni di Paralleli

Le attività di Paralleli
sono sostenute dalla

Compagnia di San Paolo

Paralleli è co-coordinatore
della rete italiana e coordinatore
della rete piemontese
della Fondazione Anna Lindh.

Fondazione Anna Lindh

Paralleli - Istituto Euromediterraneo del Nord Ovest

Sede legale: via La Salle 17 - 10152 Torino
Sede operativa: via Vanchiglia 4/E - 10124 Torino
email info@paralleli.org